Eco cantina

Su qualsiasi intervento che abbia riguardato il Podere di Pomaio siamo stati rigorosi nel rispetto del paesaggio e dell’ambiente ricorrendo a materiali naturali e sistemi geotermici. La Eco-Cantina è il risultato della nostra filosofia espressa nel progetto Think Green  e portata alla sua massima manifestazione sostanziale e formale. La cantina in Bio-Architettura con il suo anfiteatro di ispirazione etrusca costruita con i massi ciclopici ritrovati durante lo scavo è il cuore pulsante della nostra azienda ed è annoverata tra le 14 WineCellar di Design più belle della Regione Toscana per il progetto Toscana Wine ArchitectureLa nostra cantina è il cuore pulsante del Podere di Pomaio, una eco-cantina in bioarchitettura contemporanea ma nello stesso tempo ricca di rapporti con la storia e la memoria del territorio circostante. Le due anime che rappresenta sono riconoscibili l’una nella facciata che si incontra all’arrivo, costruita con vecchi mattoni di recupero che vuole mantenere un legame con le antiche “fabbriche agricole” delle valli intorno ad Arezzo, quasi una quinta rassicurante che nasconde l’altra anima, quella che deve soddisfare le necessità tecniche e funzionali di una produzione altamente specializzata, suddivisa tra spazio produttivo e spazio di comunicazione del prodotto. Una importante caratteristica dell’edificio è data dall’uso di materiali naturali, come pietra, calci, pozzolane, cotto e legno, sui quali si sovrappone una copertura tecnologica che protegge l’edificio ed i suoi porticati. Lo spazio produttivo è interrato su tre lati ed è di forte impatto emotivo. Le tre pareti contro-terra sono state costruite con massi recuperati in fase di scavo, mentre il muro così realizzato ricorda nel suo aspetto le mura etrusche. Il pavimento è in basalto fuso di colore nero e le malte naturali degli intonaci hanno pigmenti incorporati per evitare poi l’utilizzo di vernici. Il piano superiore, dedicato soprattutto alla comunicazione dei prodotti, si apre con ampie vetrate sui vigneti e sul paesaggio e ne mette in relazione diretta il visitatore che durante una degustazione o una visita percepisce quanto il territorio intorno a lui sia parte integrante della sua esperienza. Infine l’alto livello di sostenibilità ed il risparmio energetico sono stati raggiunti anche con la geotermia da noi anche qui utilizzata per ridurre i consumi.

Toscana Wine Architecture è un circuito di 14 cantine d’autore e di design, firmate dai grandi maestri dell’architettura contemporanea. Veri e propri templi del vino progettati da nomi illustri tra i quali Mario Botta, Renzo Piano e Tobia Scarpa. Edifici bellissimi, perfettamente integrati con il paesaggio circostante, cui sono associate tecnologie all’avanguardia nella costruzione e produzione, creando un sistema culturale e produttivo vitale e innovativo. Tutte le 14 cantine hanno aperto i battenti a visite e degustazioni.